Archivi categoria: Bullshits

Something like inspiration #4

Buongiorno a tutti! (buongiorno? ma se è mezzanotte e passa!)

Anche questo blog, come tutti gli altri che ho avuto, sta morendo lentamente.
Ebbene si, sono proprio un’ incapace.

Btw, siccome è passato tantissimo tempo dall’ultimo post dedicato a foto stupende trovate qua e là su Flickr, direi che è giunta l’ora del tanto atteso (ma che dico?) Something like inspiration #4!

Prima di mostrarvi le foto però devo mantenere le tradizioni di questo blog ed annoiarvi un pochino, così, per sport!

La prossima settimana inizierà il mio primo stage.
Che dire, sono emozionatissima ed ho una paura micidiale.
Ho paura di non essere capace di fare quello che mi verrà chiesto e robe così.
Per di più il tizo che mi prende come stagista sembra essere stato un grande nel campo della moda e da quello che si dice, dovrebbe essere anche un grande nel campo della fotografia cerimoniale.
Mi ha subito detto che dovrò comprarmi un abito nero per andare con lui ad alcuni matrimoni.
L’idea di indossare un vestito mi ha un po’ terrorizzata inizialmente, sia perchè non l’ho mai fatto, sia perchè non sono proprio il genere di ragazza che indossa vesti.
Poi però ho trovato questo ed è stato amore a prima vista.
Costa poco, è nero, è figo e riuscirei ad ri-utilizzarlo anche al di fuori dei matrimoni. FUCK YEAH.

Per quanto riguarda la fotografia, non ci sono novità, purtroppo.
Sono ferma da un sacco di tempo e mi rendo conto che ho bisogno di imparare nuove cose sia per quanto riguarda la fotografia stessa, sia per quanto riguarda la post produzione.
Insomma, ho bisogno di crescere e migliorare.
Speriamo che questo stage porti qualcosa di buono.

Che dite, vi ho annoiati abbastanza?

Avrei mille cose da dire.
Stasera ho voglia di scrivere, ho voglia di scrivere uno di quei post lunghi quanto la divina commedia.
Ma questo non è un blog personale, o meglio, sto cercando di non renderlo tale, quindi direi che vi siete salvati!

(comunque grazie mille blog, mi hai salvato da tutte quelle pagine di storia dell’arte che avrei dovuto studiare. grazie)

Ok, preparatevi a vedere una montagna di belle foto. (se siete deboli di cuore, io non mi assumo nessunissima responsabilità eh)

Birth of a bird (+2)

59/365

Iron Gates

-

morning flower

Through the silence. [+7]

How daydreamers transcend reality.

Hope

Covered in ice - a beginning of sorts [read the description!]

Sharon (+3)

desert growth

snow

Boccadirosa.

best cinnamon roll in town

a small girl grown

Ok, direi che sono sufficienti!
Spero di avervi mandato in brodo di giuggiole, o come diavolo si dice.

Vi auguro tante belle cose. Peace and love per tutti.
“Bbbboni, state bbbboni”

Alla prossima!

PS: e poi boh, ti ritornano strane fisse per le canzoncine dei vari cartoni animati. asdfghjkl ♥

Uuuuuh, quasi dimenticavo.
DOVETE ascoltare l’ultima canzone che hanno registrato dei miei cari amici (ciao vecchiacci!)
Eccola qua ♫♫♫

Annunci

Post inutile (aggiornamenti vari)

Ciao a tutti, belli e brutti!

Era da un sacco di tempo che non aggiornavo il blog ed oggi (dopo aver dormito circa 19 ore, lo so. Faccio abbastanza schifo.) ho deciso di aggiornarvi un po’ sulle ultime foto scattate e cose così.

Per prima cosa, c’è da dire che finalmente anche io possiedo uno smartphone con connessione internet illimitata. FUCK YEAH.

In passato ero molto contraria all’idea di avere internet a portata di mano sempre e comunque, forse perchè pensavo che sarei diventata una maniaca di facebook o simili.
Adesso che mi sono resa conto che non è così, devo dire che avere una connessione ovunque è comodissimo (per di più mi aiuta a passare le ore sugli autobus ed a scuola!)
Con l’acquisto dello smartphone nuovo, ho ricominciato ad usare siti che ormai avevano metri e metri di polvere sopra.

Quindi colgo l’occasione per linkarvi un paio di cosette.

Image and video hosting by TinyPic  Image and video hosting by TinyPic

Insomma, se anche voi siete iscritti ad una di questi siti, aggiungetemi :)

Poooooi, in questi giorni ho scattato una specie di foto “protesta”.
Probabilmente l’avrete già vista su facebook e su flickr, ma io comunque la metto anche qua.
La foto è cliccabile (è su Flickr) anche se inizialmente non doveva essere caricata da nessuna parte se non su Facebook.
Su Flickr trovate la descrizione di tutta la vicenda :)

Non sto a scrivere tutto quello che avrei da dire perchè le parole non sono il mio forte e perchè se avessi voluto scrivere a riguardo di questo argomento avrei scritto un post anzichè scattare una foto!

Please read the description. - Per favore leggete la descrizione.

A scuola ho realizzato la mia prima foto pubblicitaria.
Il genere non è uno dei miei preferiti, anzi, mi resta piuttosto antipatico, però il risultato che ho ottenuto ha superato decisamente le mie aspettative, quindi posso ritenermi soddisfatta, considerando anche che quando sono arrivata nello studio fotografico non avevo nessunissima idea per la composizione.

La foto, come al solito, è cliccabile su Flickr.

Pooooi, ovviamente non potevano mancare le foto con la neve!
A dire il vero sono piuttosto arrabbiata con quest’ultima, perchè qua a Firenze ha nevicato veramente pochissimo e per di più nel giro di due ore quei 2 cm di neve che erano scesi durante la notte, si erano già sciolti tutti.
Eh vabbè, mi rifarò l’anno prossimo (spero).

Vi mostro quelle poche foto che son riuscita a scattare, le prime due sono cliccabili anche su Flickr.



Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Ed infine posso dire con grande entusiasmo di aver finalmente trovato un soggetto maschile che mi piace fotografare! (cioè, notate gli occhi che ha!)
Purtroppo per adesso sono state pochissime le occasioni per ricavare qualche foto, ma probabilmente passeremo molti pomeriggi di shooting insieme ed io non vedo l’ora!
L’idea di fotografare un maschio mi ha sempre terrorizzata, forse proprio perchè non avevo mai trovato qualcuno che mi piacesse fotograficamente parlando.
Ma bando alle ciance, vi mostro due scatti rubati da un pomeriggio passato a cazzeggiare davanti al computer!

Le foto, come al solito, sono cliccabili su Flickr.

Renè
Renè

Bene, credo di aver appena realizzato il post più lungo ed inutile di questo blog.
Pazienza, la prossima volta avrete/avrò più fortuna.

Avrei alcune cosette di cui lamentarmi, ma siccome ultimamente di lamentele ne sento anche troppe, ho deciso di lasciar perdere il tutto :)
E poi davvero, ci sono lamentele ovunque, sembra che nessuno sappia accettare la vita così com’è.

Ah, quasi dimenticavo, colgo l’occasione per fare un po’ di pubblicità al negozio che le adoratissime Giulia, Martina, Gioia e Roberta hanno appena aperto su Etsy.com!
Nel negozio potrete acquistare singole stampe, set di 3-4 fotografie con un tema comune ed actions per photoshop!
Dateci un’occhiata perchè merita davvero!

Vi lascio il banner del negozio, cliccateci per vedere tutte le chicche che sono in vendita!
Image and video hosting by TinyPic

Bene, credo di avervi aggiornati praticamente su tutto.
Spero di non avervi annoiati troppo e vi auguro di aver realizzato foto più decenti delle mie in questo lungo periodo :)
Un abbraccio a tutti coloro che son riusciti a leggere fino alla fine, ma anche a coloro che ci hanno almeno provato!
Ciao ciao :) 


Something like inspiration #3

Baanjorno a tutti.

La vita procede alla grande. Finalmente.
Per la prima volta posso dire di avere tutto.
Questo straodinario avvenimento si è portato via una grande dose di nervoso che aveva preso residenza nel mio cervello da ormai troppo tempo.
Meglio così, evidentemente  a volte basta avere un pò di pazienza.

Fotograficamente parlando sono ancora nel buio più totale che ci sia.
In questi ultimi mesi ho scattato veramente poco e quel poco che ne è uscito fuori fa piuttosto pena.
Pazienza, sono periodi. Ogni tanto succede.
(a dire il vero inizio ad esserne piuttosto scocciata, ma che ci posso fare?)
C’est la vie.

Dall’ultima volta che ho scritto su questa sottospecie di blog posso mostravi solo una foto.
Niente di che, però racchiude dentro di sè un momento che per me ha avuto moltissima importanza.
Come al solito la foto è cliccabile :)

I believe in nothing, but the beating of our hearts.

Ma dato che il post si intitola “Something like inspiration #3” forse è giunta l’ora di smetterla di parlare di me e di lasciarvi quelle che sono le più belle foto che ho favvato ultimamente su Flickr!

F1010024
A Room of One's Own
waiting for the world to swallow me whole.
Norms
49/52 - luci, ombre e specchi vuoti
Home
Abyss walks with me [4]
Breathe
the ground is too cold to bury our dead.
conservare inutilità, per poi amarle profondamente. *Explore 18.12.11
finally

Ecco, adesso vi lascio con le vostre facce da babbei ad ammirare questi capolavori.

Auguratemi di riuscire a cancellare il periodo fotograficamente buio e mangiate. Mangiate tanto, che è bello.
(non stavo scherzando, dovete mangiare davvero ù_ù)

Ciao a tutti, belli e brutti (sopratutto ciao a chi fai i rutti ♥)


Meeting Fotografi Italiani del 5 Gennaio 2012

Bene bene bene, da dove cominciamo?

Allora, il 5 Gennaio ho partecipato al mio primo meeting dei Fotografi Italiani che si è svolto a Roma!
Inizialmente non pensavo neanche lontanamente che sarei riuscita ad andare: Roma è lontana ed i treni non sono la cosa più economica del mondo.
Insomma, mi ero già arresa all’idea di dover vedere tutta quella bella gente attraverso un triste schermo del computer.
Poi è successo il miracolo: per un’immensa botta di culo, ho trovato un treno a soli 17 euro e sono riuscita nell’impresa.

Siamo partiti (Io, il moroso, il cugino del moroso e la morosa del cugino del moroso XD) da Firenze alle 6.40 e siamo arrivati a Roma alle 11.00 circa.
Ho deciso di arrivare li un giorno prima per sfruttare l’occasione e visitare Roma, dato che non c’ero mai stata.
Come città, sinceramente, devo dire che non mi ha detto un granchè. L’ho trovata molto disordinata, sporca, militare e tutta “fittafitta”.
Quando sono arrivata ed ho cominciato il mio giro da turista, mi sono resa conto che era come se avessi già visto tutto, solo nei panni di Ezio Auditore, il protagonista di Assassin’s Creed Brotherhood. (se non conoscete questo videogioco non siete degni neanche di leggere il mio blog, quindi CONOSCETELO!) e mentre cercavo di capire se fossi fiera o meno di questa cosa, mi sono resa conto che Roma, ai suoi tempi, era decisamente più bella.
Eh vabbè.

Dopo un’infinita camminata durata circa fino alle 15.00 e dopo essermi distrutta completamente i piedi dal dolore, siamo tornati al nostro lussuosissimo hotel (ahahah come no! Era il meno caro che avevamo trovato!) dove mi sono resa conto di avere la febbre ed ho quindi deciso di fare una bella dormita fino all’ora di cena.
Dopo aver mangiato, mi sono ri-messa a dormire perchè ero veramente in condizioni pietose e speravo di arrivare al meeting in condizioni perlomeno accettabili.

La mattia del 5 mi sono svegliata e dopo essermi messa 3 paia di calzini per prepararmi alla camminata, come una brava bambina sono andata a prendere alla stazione il caro Franz (♥) che era venuto un’oretta prima a Roma per stare un pò insieme a me, cosa che ci è stata impossibile per colpa di Marc (HAHAHAH, scherzo dai, non te la prendere) che è arrivato esageratamente presto U_U
Piano piano sono arrivati tutti gli altri (Mirko, Zefiro, Giorgio, Gnappa e Paola) e dopo aver passato gran parte del tempo in stazione ad aspettare Francesca, abbiamo deciso che era tempo di spostarci.. nella stazione della metro!
Arrivati a Piazza del Popolo, ci siamo spostati fino a villa Borghese alla ricerca di un bel prato su cui sdraiarci, ma dopo aver fallito anche questa missione (colpa del fango e dell’erba bagnata) ci siamo dedicati ad un pò di cazzeggio fotografico e Franz ha TIRATO FUORI LE PALLE (da giocoliere, cosa andate a pensare ù_ù)
Abbiamo inoltre potuto ammirare più volte il magnifico culo di Mirko, ricoprire di foglie i primi malcapitati (Franz e Mirko), obbligare Marc a farci da modello su di un prato fangoso, ammirare l’invidiabile attrezzatura di Mirko e molto altro ancora.
Dopo un pò siamo tornati in Piazza del Popolo per andare incontro alla piccola Camilla, che si è finalmente presa il posto di “più piccola del gruppo” che gli altri avevano appioppato a me.
Siamo poi andati FINALMENTE a mangiare e dopo le mie lunghe lamentele che il povero Zefiro si è dovuto sorbire siamo riusciti ad arrivare allo Spizzico in Via del Corso dove Franz mi ha finalmente offerto la birra che mi aveva promesso ♥ (che in realtà doveva essere una Super Tennent’s, ma vabbè .-.)
Dopo le numerose stronzate fatte a tavola (combattimenti con le posate, gare di lingue più lunghe, foto con patatine e forchette infilate nel naso, video e molto altro ancora) ci siamo diretti verso il Colosseo, passando per l’Altare della Patria ed i Fori Romani.
Abbiamo affrontato la difficile impresa di scattare una foto di gruppo e ci siamo imbarcati nuovamente sulla metro per dirigerci al Macro, dove era ospitata una bellissima mostra di Steve McCurry dove tutti noi abbiamo ottenuto il tanto desiderato sconto di 2 euro!
Dopo aver ammirato le bellissime foto e l’altrettanto bellissima esposizione, abbiamo comprato quasi tutti lo stesso libro “Steve McCurry – Viaggio intorno all’uomo” pubblicato da National Geographic e ci siamo incamminati (molto velocemente) verso la stazione dove ci siamo dovuti salutare.

Il ritorno in treno è stato molto più piacevole dell’ andata.
Prima di tutto non abbiamo trovato nessun pazzo che tirava pedate qua e là, incazzato con il mondo, cosa che invece ci era successa all’andata.
Per di più avevo un sorriso stampato in faccia dovuto alla giornata che avevo passato :)
Ho passato tutto il viaggio ad ascoltare Eddie Vedder, Red House Painters e Le Luci Della Centrale Elettrica mentre leggevo “Il piccolo principe”, libro che desideravo da un sacco di tempo e che il mio amato Mattia mi aveva regalato il giorno stesso (grazie ♥)

Spero proprio che il prossimo meeting sia a Firenze, così potrò avere la certezza di esserci nuovamente.
Spero di rivedervi il prima possibile e intanto ringrazio il mio caro Franz che mi ha promesso che a Marzo verrà sicuramente a trovarmi ♥

Intanto vi mostro alcune delle foto che ho fatto durante la giornata :)
Ah, la quinta e  l’ultima sono cliccabili su Flickr!

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Franz
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

E’ stata una giornata ricca di belle emozioni.
Ho finalmente conosciuto dal vivo tanta bella gente che avrei voluto incontrare da un sacco di tempo.
Non sono abituata a fare grandi discorsi strappalacrime e non ne sarei neanche capace.

Posso dirvi solo GRAZIE.
Grazie davvero.
Vi voglio bene ♥

Quasi dimenticavo: Uè uè ‘a pizz!


Buon natale (in ritardo ovviamente!) + è arrivato l’amatissimo 50ino!

Come al solito non so mai come iniziare un nuovo post.
Quindi, che ne dite di un bel “Ciao Pandori” ?

Stronzate a parte.
Anche quest’ anno (come tutti gli altri, del resto) è arrivato il natale.
Come al solito lo spirito natalizio non è riuscito del tutto a conquistarmi, ma ha svolto sicuramente un lavoro migliore rispetto all’ anno scorso.
Miracolosamente sono riuscita a fare un paio di regali, prelevando i miei già poveri risparmi alle poste.
Siate maledetti, soldi.

Eh vabbè, non parliamo di soldi che non è mai un argomento piacevole :)

Parliamo piuttosto di questo natale!
Niente di diverso dai natali scorsi, grandi abbuffate (più i miei parenti che io, siano maledetti i miei giusti demmerda), qualche regalo (babbo natale ormai non mi porta più niente, non capisco perchè diavolo ce l’abbia come me ._. ) e le solite cose.

Ma udite udite, finalmente anche io ho il meraviglioso Canon 50mm f/1.8 II!
E’ bellissimo, per ora l’ho usato veramente poco ma già lo amo!
E poi è così plasticoso *-* all’ aspetto sembra quasi un giocattolino *_*
Insomma, lo amo, ed amo ancora di più il mio moroso che me lo ha regalato (graziegraziegraziegrazie) che per ora in cambio ha ricevuto solo una scatola di Lego, rimedierò, giuro!

Vabbè, chiudiamo l’argomento natale.
La mia crisi fotografica persiste ancora. Questa volta è arrivata con tanto di armatura e non sembra avere la minima intenzione di andar via.
Eh vabbè, diamo tempo al tempo.
Tanto mi sono resa conto che più ci penso, più peggioro la situazione, quindi!

Vi mostro le uniche  foto che ho fatto in questo periodo e che reputo perlomeno guardabili.

(come sempre sono cliccabili su Flickr!)

Robin (hood)

Poi ho solo scattato due foto come “ringraziamento” a Mattia (il moroso) per avermi regalato il 50ino.
Sono le classiche foto con il bokeh “personalizzato” ed infatti ancora non ho deciso se  caricarle o no su Flickr, eh vabbè :)
Considerate che le ho scattate ieri notte fuori in giardino con un freddo cane, seriamente, mi sono congelata i piedi (certo, se esco in infradito cosa mi aspetto?)

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Ah, quasi dimenticavo.
Stavo gironzolando su Flickr ed ho trovato questa foto di Franz che mi ha fatta rimanere così °_°
Tralasciando il fatto che Franz è un grande, è un pervertito come me e ci vado un sacco d’accordo, quindi magari sono di parte xD
Però questa foto mi piace davvero un sacco, ed è strano, perchè a me di solito questo genere di foto non trasmette mai  niente!
Vabbè, bando alle ciance, ve la mostro e me ne sto’ zitta!

Reflection

Boh,  mi trasmette una sensazione di calma indescrivibile *_*

Credo di avervi annoiati abbastanza anche per questa volta.
Spero abbiate passato un buon natale e che abbiate messo su minimo 5 kg di panza da panettone  pandoro! (con la nutella, ovviamente)

E spero di riuscire ad aggiornare questa maledetta palla al piede pagina un pò più spesso.
(è così dannatamente difficile e faticoso)

Vabbè, per ora vi saluto.
Mi piacerebbe riuscire a fare un post con i classici buoni propositi che nessuno rispetta mai per l’anno nuovo.
Vedremo se ci riesco!

Ok, adesso vi saluto davvero.
Mi raccomando “Bbboni, state bbbboni” (da leggere con la voce di Maurizio Costanzo)
Vi auguro una buona Befana, la festa preferita dai dentisti ghghghg


C is for Clone + maledetti periodi no!

Come vi avevo detto nel post precedente, era da un sacco di tempo che non fotografavo niente e quindi mi ero promessa di riuscire a scattare qualcosa di “decente” entro fine mese.

Ultimamente non è proprio un bel periodo, sia per quanto riguarda la fotografia sia per quanto riguarda tutto il resto.
Non voglio fare la ragazza disperata bisognosa di considerazione, manco per il cazzo.
E’ semplicemente un periodo no, uno di quelli che possono capitare a chiunque.
Credo sia colpa dell’ Italia: mi rende nervosa, senza fiducia, incerta.
La cosa che mi spaventa ancora di più è che non posso ancora avere la certezza che all’ estero si viva meglio e che io possa vivere una vita più o meno serena e senza grossi problemi.
Insomma, è il futuro che mi preoccupa.
Mi passano per la testa un sacco di opzioni e non riesco a capire quale sia la più giusta.

Tralasciando le mie paranoie, come ho già detto, è un brutto periodo anche per la mia passione.
Ultimamente non mi sento ispirata, non ho mai voglia di scattare, le mie foto mi sembrano tutte mediocri e mi sembra di essere ferma da troppo tempo allo stesso livello.
Insomma, mi ero promessa di scattare entro fine mese e ci sono riuscita.
Ovviamente non sono molto soddisfatta di quello che sono riuscita ad ottenere, ma ho considerato già un traguardo riprendere la reflex in mano e scattare.

Minchia, ho scritto un botto di roba noiosa, chiedo perdono.
Alla fine siete così abituati a vedere drammi di vita quotidiana alla tv che non ci farete neanche caso.
(oddio, a dire il vero spero che questo blog sia seguito maggiormente da persone che evitano programmi come il grande fratello, uomini e donne e tutte quelle menate da strizzacervelli.)

Insomma, vi lascio la foto che ho scattato ieri pomeriggio dietro la stazione di casa mia.
Adoro quel campo ed adoro quegli alberi. Solo che odio il fatto che sia tutto in discesa, maledizione.

La prima foto è cliccabile su Flickr, le altre due invece no :)

Ah! Quasi dimenticavo: tutte e tre le foto sono autoritratti :) 

C is for Clone [+2 inside]

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Mah, vabbè.
Io c’ho provato eh.

Ah, tanto per cambiare sono entrata in fissa con un’ altra canzone .-.
Ogni tanto entro in fissa e ascolto la solita canzone fino a che non inizio a provare strani mal di pancia :|
Eh vabbè, ognuno è fatto a modo suo, il mondo è bello perchè vario (hahaha ok basta)
Comunque parlavo di questa canzone.

Vi lascio alla vostra noiosissima vita.
Mi raccomando, studiate, lavorate e fate i bravi che sennò babbo natale non vi porta nessun regalo!

Mi vaporizzo.
Byeee! 


Something like inspiration #2

Bene, ve lo dico con sincerità: in questo momento mi sto annoiando da morire e siccome stavo cercando qualcosa da fare, ricordandomi di avere uno stupidissimo blog mi sono detta “perchè non ci scrivi un nuovo post mentre aspetti che il moroso torni a casa per andare a trovare Cipolla?”
E quindi eccomi qui.

Non prendetemi per pazza, Cipolla è il nome che ho dato ad una canina randagia che ho trovato la settimana scorsa (o forse no? giù di lì insomma)
L’abbiamo trovata una notte verso l’ una e mezza, ci è venuta incontro piangendo ed abbiamo deciso di “tenerla”.
Scrivo “tenerla” perchè purtroppo nessuno di noi (io ed i miei amici) può realmente ospitarla a casa, quindi per ora sta in un mega capannone che l’università ha dato al mio amico professore per le varie attività scolastiche.
Sicuramente meglio che stare per strada, comunque sia in questo capannone qualcuno di noi almeno una volta a giorno ci capita quindi è tutto ok :)

Oltre a Cipolla, dubito di aver nient’altro da raccontarvi.
La scuola è una noia anche se frequento un indirizzo fotografico, che di fotografico mi rendo conto che ha ben poco.
Insomma, viva gli autodidatti! ma chi cazzo me lo fa fare?
Vabbè, tanto il quella scuola non c’è una cosa che funzioni come dovrebbe..

Bene, credo di aver finito.
Che dire, vi lascio in pace e vi mostro delle foto che rientrano nei miei ultimi preferiti di Flickr!
Sono una più bella dell’altra, anche se devo confessarvi che la mia preferita tra queste sotto è decisamente la prima di Marina Refeur!

[221/365]

J'ai mal a la tete (1)

- Non può piovere per sempre.

[218/365]

Storms.

In a dream land

autumn walks

Moving Pictures

Nymph

4/52

turu turu turu

2

golden fall [Explore]

Postcards from far away

knot

Forse dovrei semplicemente smetterla con questi post.
Mi fanno deprimere in maniera terribile.
Servono solo a farmi rendere conto della mezzasega che sono.
Non è bello, sapete?

Per di più ultimamente mi sembra di fare ancora più schifo del solito, sarà la stanchezza, il nervoso. Non so.
Fatto sta’ che non faccio foto da un fottio di tempo.
Precisamente dal 11 Novembre. Mi faccio schifo da sola.

Se non altro posso dire di essere felice perchè ho “ricominciato” a leggere :)

In questi giorni mi sono polverizzata “Bianca come il latte, rossa come il sangue” di D’avenia Alessandro e “La psichiatra” di Wulf Dorn.

Ieri invece sono andata in libreria ed ho finito i miei ultimi risparmi comprando altri 3 libri ovvero “Orgoglio e Pregiudizio” di Jane Austen (ma che ve lo dico a fare?), “Nel segno della pecora” di Murakami Haruki ed anche “Pugni” di Pietro Grossi (che non mi ispira per niente, però la prof. di Italiano lo richiedeva, eqqqquindi.)

Ah, quasi mi dimenticavo del libro che ho preso insieme alla Repubblica, ovvero “Storia straordinaria di Peter Schlemihl” di Adelbert von Chamisso.
Vi consiglio di tenere d’occhio sia la Repubblica che l’Espresso perchè in questo periodo entrambi i giornali hanno come allegato vari libri! ;)

Boh, speriamo che la lettura riesca a tirarmi un pò su di morale!

Ora che vi ho fatto anche il resoconto della mia libreria penso di poter tranquillamente tornare ad annoiarmi fino alla fine dei miei giorni!

Un’ultima cosa: mi sono fissata con questa canzone. E’ tremendamente bella, ASCOLTATELA!

Ah, se siete riusciti a leggere fino a qui vi faccio i miei più sentiti complimenti, era un post noiosissimo, peggio della solita zanzara che quando vai a letto ti ronza nell’orecchio.